Zerbino in cocco: 4 cose da sapere prima dell'acquisto

Pubblicato il29/03/2023 2971
Preferito0

ZERBINO IN COCCO: 4 COSE DA SAPERE PRIMA DELL’ACQUISTO

Se stai cercando un nuovo zerbino in cocco per l’ingresso avrai notato che ne esistono di vario genere e forma: zerbini in cocco naturale, zerbini in cocco sintetico, tappeti in cocco rettangolari o a mezzaluna e zerbini in cocco e gomma. Ma, quali sono i vantaggi di uno zerbino in cocco e come pulirlo per mantenerlo performate il più a lungo possibile?

Uno zerbino in cocco, non solo decora e completa l’ingresso, ma svolge un ruolo importante dal punto di vista pratico: funge da barriera contro lo sporco e ti aiuta a mantenere la casa più pulita, più a lungo. In quest’ottica, quindi, è importante sceglierlo con particolare cura.

 

Per una buona scelta, ecco 4 cose da sapere:

  • Zerbino in cocco: origine e vantaggi
  • Zerbino in cocco: naturale o sintetico? Le principali differenze
  • Tappeto in cocco per ingresso: rettangolare o a mezzaluna?
  • Come pulire uno zerbino in cocco?
Zerbino in cocco naturale Natura


ZERBINO IN COCCO: ORIGINE E VANTAGGI

Lo zerbino in cocco prende il nome dell’omonimo frutto tropicale grazie al quale viene realizzato: la noce di cocco. Le fibre vegetali che la avvolgono vengono asportate, separate e lavorate fino ad ottenere un vero e proprio filato.La terra delle noci di cocco per eccellenza è l’India e in particolare la regione del Kerala.

Non a caso il suo nome deriva dalle parole Kera (l’albero della noce di cocco) e Alam (terra), perchè circa il 40% della superficie del Paese è coltivata a noci di cocco destinate al commercio, in particolare di tappeti, stuoie e zerbini. La palma di cocco è un albero che fruttifica in ogni momento dell’anno e vive almeno per 80 anni! Il primo vantaggio del filato di uno zerbino in cocco è che è realizzato con materie prime naturali e quindi eco-sostenibili. Le sue setole, una volta lavorate, permettono un’ottima pulizia delle suole delle scarpe.

 

Il secondo vantaggio di uno zerbino in cocco è che la sua fibra è straordinariamente resistente allo sfregamento, all’umidità e all’usura.

Non teme l’acqua (persino quella di mare) ed il sole, è imputriscibile (non marcisce e risulta anti-muffa) ed è dotata anche di una buona resistenza al fuoco.

Per queste sue straordinarie caratteristiche, è considerata una delle fibre naturali più affidabili e quasi indistruttibili.

Zerbini fibra di cocco naturale

ZERBINO IN COCCO: NATURALE O SINTETICO? LE PRINCIPALI DIFFERENZE

 

Ora, viste le principali caratteristiche di uno zerbino in cocco naturale e i suoi vantaggi, se sei intenzionato ad acquistarne uno, ti sarà utile sapere che differenze ci sono tra un tappeto in fibra naturale di cocco e un tappeto in cocco sintetico.

Dal punto di vista estetico possono sembrare la stessa cosa, ma sono due prodotti differenti, a partire dai materiali che li compongono.

Uno zerbino in cocco sintetico è un agugliato di fibre sintetiche come il polipropilene ed il nylon. L’agugliatura è il processo di lavorazione attraverso il quale vengono unite tra loro fibre di materiali diversi, in particolare sintetiche, senza fili né cuciture.
Grazie all’utilizzo di telai meccanici, appositi aghi ad uncino si muovono verticalmente trasportando le fibre le une sulle altre e fissandole fino ad ottenere un tessuto unico.
Per questo uno zerbino in cocco sintetico (anche da nuovo) non perde setole, a differenza di uno naturale che, nelle prime settimane potrebbe perdere qualche fibra.

Uno zerbino in cocco sintetico, dal punto di vista pratico, offre i medesimi vantaggi di uno in cocco naturale: è resistente al calpestio, all’acqua e alla luce solare. Tuttavia, per quanto riguarda l’assorbenza, ha un potere assorbente minore.

L’ultima considerazione è relativa al prezzo di uno zerbino in cocco: un tappeto sintetico avrà sempre un costo leggermente inferiore rispetto ad uno prodotto composto da materiali sostenibili e presenti in natura, che richiedono una lavorazione più lunga ed attenta.

Zerbino in cocco sinteticoZerbino in cocco naturale

TAPPETO IN COCCO PER INGRESSO: RETTANGOLARE O A MEZZALUNA?

 

Un tappeto da ingresso rettangolare è sempre un grande classico, ma oggi sul mercato puoi trovare zerbini a mezzaluna, ovali, sagomati, a forma di chiave, di cane, di gatto, rotondi…insomma, ce ne sono davvero per tutti i gusti!

Nonostante la vasta scelta, i più venduti online sono lo zerbino rettangolare e lo zerbino a mezzaluna.

 

A questo punto ti chiederai: quale dei due è il più adatto a casa mia?

Tutto dipende dal tuo obbiettivo e dai tuoi gusti.

Se desideri donare un senso di maggiore “pienezza” al tuo ingresso e ti piacciono le forme lineari e decise, potrebbe fare al caso tuo uno zerbino in cocco rettangolare.

Mentre, se desideri creare un senso di movimento, dare al tuo ingresso un tocco di eleganza e sei amante delle forme morbide e tondeggianti, quello che fa al caso tuo è uno zerbino in cocco a mezzaluna. Tieni presente però che un tappeto da ingresso a mezzaluna sembrerà visivamente più piccolo rispetto ad uno rettangolare delle stesse dimensioni.

Infine, ricorda che il miglior zerbino per il tuo ingresso, è quello che si adatta alla larghezza della tua porta.

Zerbino cocco mezzaluna

COME PULIRE UNO ZERBINO IN COCCO?

 

Se hai scelto di acquistare un nuovo zerbino in cocco naturale, ne hai scelto dimensioni, forma e fantasia, forse ti chiederai come pulirlo al meglio e mantenerlo performante il più a lungo possibile.

 

No a lavaggi in lavatrice o asciugature a macchina! Lavaggi di questo tipo sono troppo aggressivi per un prodotto naturale e potrebbero rovinare il tuo tappeto.

 

Per una manutenzione efficiente del tuo zerbino in cocco, ecco due metodi adatti:

Puoi stenderlo con le setole rivolte verso il basso e batterlo con un semplice battipanni.

In questo modo la maggior parte dello sporco cadrà a terra.
Subito dopo, per ottenere un risultato ottimale, puoi passarlo con l’aspirapolvere per rimuovere le polveri più sottili.

 

Un altro metodo è il metodo “ad acqua”. Prima di lavarlo con acqua è sempre meglio dare una sbattuta o una passata di aspirapolvere come visto sopra. Puoi lavare il tuo zerbino (in base alle sue dimensioni) sotto l’acqua corrente in un lavandino oppure steso o appeso verticalmente utilizzando un getto d’acqua. Questo servirà ad ammorbidirne le fibre prima di spazzolarle con una spazzola a setole dure (una ramazza va benissimo) che ti permetterà di staccare residui di sporco rimasti attaccati alla superficie senza rovinare il tuo tappeto.
Puoi ripetere l’operazione più volte fino a quando il tappeto non risulterà pulito.

Terminato il lavaggio lascia asciugare completamente all’aria il tuo zerbino.

ZERBINI IN COCCO AL MIGLIOR PREZZO: le nostre proposte:

Prodotti correlati
Articoli correlati
Lascia un commento
Lasciare una risposta
Si prega di login per inviare un commento.

Dal menu

Impostazioni

Condividi

Creare un account gratuito per salvare elementi amati.

Accedi